Coronavirus: ecco cosa hanno fatto gli italiani durante il lock down

italiani 1

Ci siamo sempre chiesti: ma cosa hanno fatto gli italiani durante questo lock down? Ecco cosa ci dicono le statistiche.

italiani 1
photo web source: agi.it

Prendersi cura di se stessi, imparare a cucinare e pensare cosa succederà dopo la pandemia: gli italiani durante la quarantena.

Quarantena: gli italiani cosa hanno fatto

Cosa abbiamo fatto durante la quarantena? Come abbiamo impegnato le nostre giornate in casa? C’è chi ha cucinato, c’è chi ha letto, chi si è preso cura della casa e di se stessi…ma soprattutto, tutti abbiamo guardato al futuro.  L’ansia del contagio, la paura di non riuscire ad andare avanti, il rifugiarsi in casa ed ammazzare il tempo, impegnarlo soprattutto per e con i bambini. Ecco cosa hanno fatto gli italiani in due mesi di lock down.

Il covid ci ha stravolto completamente e, relativamente, ha cambiato le nostre abitudini e i nostri stili di vita. Il 40% degli italiani ha accumulato chili in più, la maggioranza fa meno attività fisica e il 30% dorme peggio. Lo studio è stato portato avanti da Villa Miralago (centro per la cura dei disturbi del comportamento alimentare) e dalla School of Management (Som) del Politecnico di Milano.

Lo studio su cosa hanno fatto gli italiani durante il lock down

Abbiamo consumato più bevande gassate e cibi calorici, ma abbiamo anche avuto più tempo per prenderci cura di noi stessi e della nostra casa: “Un italiano su 4 riferisce una diminuzione del peso, il 40% segnala di essere ingrassato: più spesso si tratta di donne e soggetti tra i 30 e i 50 anni. Vi è una correlazione chiara in tutta Italia tra preoccupazione economica e variazione di peso; inoltre, più della metà di coloro che hanno aumentato l’introito calorico lo hanno fatto per gola-noia-nervosismo” – spiegano i ricercatori che hanno portato avanti lo studio.

italiani 2
photo web source: italiaatavola.net

Gli italiani e il sonno “disturbato”

Ciò che colpisce è vedere, anche, come sia peggiorata la qualità del sonno degli italiani: “Un italiano su 3 ha visto peggiorare la qualità del suo sonno. Poiché il sonno è un indicatore di equilibrio psicofisico, questo dato è rappresentativo dell’impatto negativo che la situazione di emergenza sta avendo sulla salute mentale e fisica della popolazione” – continuano gli studiosi.

I bambini: oltre il 60% del tempo su internet

Dall’altro lato, infine, i bambini e i ragazzi: la scuola, ma anche l’intrattenimento e il divertimento, li hanno visto davvero “abusare” di internet, della tv, dei cellulari e dei pc. Hanno passato oltre il 60% del loro tempo chattando e navigando sul web.

Insomma: il Coronavirus ha completamente stravolto le nostre esistenze. Ora, piano piano, cerchiamo di tornare alla normalità, sempre nel pieno rispetto delle norme igienico – sanitarie e del distanziamento sociale.

Fonte: ilmessaggero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.