Strade urbane ed extraurbane: al via i lavori di rifacimento per l’intera area orientale ed occidentale della Città Metropolitana di Napoli, in nome della sicurezza stradale

Ogni tanto, la nostra politica locale si ricorda anche che le città non sono fatte solo di “centro” ma anche di “periferia”…ed in particolare, la città di Napoli ne ha una delle più vaste di periferie dell’intero Sud Italia.

E’ decisione proprio di ieri, infatti, da parte del consiglio della Città Metropolitana, di dare avvio a lavori ed interventi di ripavimentazione e segnaletica stradale per l’intera area orientale e occidentale della città. Da Acerra a Nola, da Caivano a Volla, da Brusciano a Somma Vesuviana, da San Paolo Belsito a Marigliano, da Ottaviano a Tufino…solo per citarne alcuni di comuni: in sostanza, tutte le arterie viarie di competenza della Città Metropolitana attraversanti questi (ed altri comuni ancora), vedranno una nuova vita.

Sono stati stanziati, infatti, ben 900mila euro per la sicurezza stradale dell’intera area. Il sindaco della città Metropolitana, De Magistris, ha illustrato ed approvato ieri, i progetti elaborati per l’affidamento dell’esecuzione dei lavori di miglioramento delle condizioni di sicurezza a salvaguardia della pubblica incolumità sulle strade in proprietà o in gestione dell’Ente nell’area orientale – così è scritto nel comunicato.

250 km di strade, fra locali ed extraurbane secondarie che sono il collegamento non solo fra i singoli paesi sopracitati, ma anche fra essi e la città di Napoli. “Con questi atti, la Città Metropolitana continua nella sua azione incessante di impegno di tutte le risorse che, al netto dei pesanti tagli inferti dal Governo agli enti locali, riesce a recuperare” – ha dichiarato De Magistris.

Lo scopo dei lavori è quello di garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione. Le barriere, l’illuminazione, la segnaletica stradale, oltre al rifacimento dell’asfalto vero e proprio renderà queste strade più sicure. Un punto c’è da segnalare: la decisione presa dalla Città Metropolitana non vede, soltanto, un rifacimento stradale, ma soprattutto la pulizia delle stesse: i fondi sono stati, infatti, stanziati anche per la rimozione di cumuli di rifiuti urbani depositati lungo di esse.

Nel comunicato (che è possibile leggere al link seguente: https://www.facebook.com/citta.metropolitana.napoli/posts/1983921768317763?__xts__%5B0%5D=68.ARAWPT05St4U3I7ph7LwxS-gWZa2Lt7BTBgZommto8D_sVc5yC0B-OUp–1Xe55p3QkT5oFwOHsr81e9nKegVZz2M_PbhEFpuKf4Wj2amS_815JvHrnULgi87z_eY5JFTXMUynu8gwwn8lffxAgNNvfZJ0tQGwCAFMwo5VNZ1bEUaJo1kuza_HYtWn5qj5vcGyHCgec3Ij2V8sP8QxNTAWB3ffs&__tn__=K-R), la Città Metropolitana fa sapere, inoltre, che “alla manutenzione delle arterie dell’area orientale si aggiunge a quella prevista per l’area occidentale e per gli assi a scorrimento veloce, per i cui accordi quadro sono stati stanziati 902mila euro ciascuno, per un totale complessivo di 2 milioni e 708mila euro di investimento“.

Soddisfatti tutti i membri della Città Metropolitana. Certo: un progetto ambizioso di cui, finalmente, poterne parlare con orgoglio. Si prospetta che i lavori inizino quanto prima per permette anche ai cittadini di poter essere finalmente sicuri di attraversare queste strade e poter dire, anche loro con orgoglio, “faccio e mi sento parte della Città Metropolitana di Napoli”.

Precedente "Torna il colera a Napoli: lo hanno portato gli immigrati": quando non c'è mai fine agli esempi di cattivo giornalismo Successivo Chi è Anna Brancati. Attrice e donna meravigliosa, talento ed impegno.