“Quando non vediamo la verità vicino a noi”: TODO MODO di Leonardo Sciascia

Leonardo Sciascia è sempre stato uno scrittore attento all’attualità

Il suo romanzo giallo “Todo Modo” ne è una conferma

sciascia todo modo
todo modo IBS.IT

Un romanzo, pubblicato nel 1974, ma con tantissimi riferimenti politici che possono essere rivisti ancora oggi.

Un romanzo degli anni 70

Sciascia: una delle principali penne del 1900 italiano, ma anche politico. La sua analisi attenta e puntuale si concentra, all’interno di questo romanzo che vi proponiamo, sul movimentato momento politico degli anni 70, con una ricchezza di riferimenti politici che, se prestiamo attenzione, possono essere tranquillamente riportati anche alla politica dei nostri giorni…nonostante ci siano ben 40 anni di distanza.

L’eremo di Zafer

Il romanzo ha come protagonista uno sconosciuto pittore che decide di ritagliarsi un momento di pace e serenità recandosi all’Eremo di Zafer. Pensava di ritrovarsi in qualche convento o, comunque, in qualche posto isolato, perduto magari nella natura…ed invece no. L’Eremo è stato trasformato in un hotel da un uomo ambiguo, un certo Don Gaetano che ospita, anche, persone di diversa estrazione sociale, in primis i politici.

Il pittore decide, comunque, di fermarsi. Ma non nota, almeno all’inizio, tutto questo movimento di “politici”: oltre a lui, in hotel, ci sono solo 5 donne. Incuriosito da questo cambiamento di funzione della struttura, ma comunque con nome EREMO, decide di scambiare due chiacchiere con Don Gaetano.

L’omicidio dei politici

Il proprietario è una persona molto enigmatica, a pochi permette di assistere ai suoi ritiri spirituali. Ma il pittore lo convince e lo ammette proprio al prossimo ritiro. Ma, durante questo ritiro, accade qualcosa di strano: durante la recita del S.Rosario, un senatore viene ucciso. Tutti vengono indagati, da don Gaetano, ai domestici, persino il povero pittore.

Ma non sarà il solo omicidio: il giorno dopo verrà ucciso un avvocato ma, ciò che colpisce è che, tre giorni dopo questi due “importanti” delitti, anche Don Gaetano viene trovato ucciso accanto a un albero, con una pistola al suo fianco.

Stato e chiesa colpiti in 4 giorni: ma chi è stato ad ucciderli?

“La soluzione ai nostri problemi è sempre vicina, ma mai ce ne accorgiamo”…dicevano i grandi scrittori.

A voi scoprire chi è l’assassino.

Precedente Napoli Comicon 2019: un successo senza precedenti Successivo Gabriella Morgillo e la prima Light Novel Italiana.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.